Novelle

Dentro e fuori il carapace

ci provo,

adesso ci sono,

adesso ci sento,

adesso ci tengo,

adesso ci conto…

sementi abbandonate dall’inerzia,

trovano il frutto dentro,

ma si riconoscono da fuori.

creare un ponte d’unione

una scala a vista da un piano all’altro,

perché non ci sto’

a stare

solo su un piano.

deformazioni interne di una scorza

troppo facile da guardare…

provo a cambiare il piano,

la frequenza d’intesa,

la cupola di un esterno

che a testa alta

osservo.

come un presepe commovente

cela i suoi trucchi all’interno,

come un palco illuminato

abbaglia la polvere delle quinte,

come il mONDO che si vede da quaggiu’!

sento i battiti, i colpi, le batoste di

fuori,

tuonano e vibrano stonate

dentro.

un monologo,

una ripresa,

un documentario…

siamo un po’ registi!

cIAK si gira,

tutto gira,

e ruota anche il Mondo,

come disse cOPERNICO,

maniscalco delle passate, presenti e future

COSCIENZE!

si balla,

ma sotto chi sorbisce le pulsioni!

vorrei ascoltare le mie pulsioni

mentre ballo.

e alzo la testa affamata,

alla ricerca di una mano

piena di gamberetti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...