Novelle

Piano, pianissimo. Lento. Fermo.

Questi sono gli istanti in cui tutto rallenta, si ferma, ti si incolla davanti e ti schiaffeggia. E stai lì a prender sberle, perchè forse non hai capito ancora nulla, perchè vai troppo di fretta. Basta uno schianto e ti fermi a pensare. Quasi che si accenda uno luce d’emergenza e il cervello comincia a ragionare.

Piano, pianissimo. Lento. Fermo.

E’ il ritmo di un cuore che alza le mani, pompa poche stille di sangue finchè non smette di cacciar bile. Le vene occluse e il pensiero ristagna in una pozza di umanità, perchè vedi quel che sei e senti il tempo scorrer. Quanti minuti recupereresti?

Piano, pianissimo. Lento. Fermo.

Le giornate così, con l’idea che passi, ma l’immagine resta.

Piano, pianissimo. Lento. Fermo.

E vorrei non sapere dove sei, perchè la vita è cambiata, comunque.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...