Novelle

Al netto del reale e dell’irreale.

Provo a fare un’ipotesi. Immaginiamo che lo Stato annunci un’opera di bonifica e di democratica distribuzione del denaro pubblico utilizzato per fini non prettamente burocratici e che in una determinata giornata, ad un’ora stabilita, in ciascuna delle piazze italiane (in ogni singolo Comune) un elicottero sorvolerà e distribuirà in maniera libera, un sacchetto contenente tale rimborso per singola unità (cittadini, neonati compresi – farebbe fede il carrozzino): una esigua somma di denaro detratta dal surplus della spesa pubblica, avendo già in precedenza stabilito e formalizzato quale debba essere lo stipendio minimo per ogni parlamentare, cancellando dunque gli ormai noti privilegi della Casta. Ovviamente, lo Stato, in questa mia assurda ipotesi, esigerà da parte di ciascun cittadino la massima collaborazione espressa in evidente onestà: un solo sacchetto per cittadino, nessun ulteriore rimborso sarà dovuto, dal momento che Onestà chiedono gli Italiani, Onestà dunque richiede da essi.

Sapete cosa vedo in questa surreale situazione? Vedo il surreale appunto e l’inverosimile. Vedo sciacalli che si appropriano del denaro che non gli spetta, vedo zone di fuga e rappresaglie, vedo gente assetata di ricchezza e visi gonfi di adrenalina. Vedo comunque una realtà già vista e lontana anni luce dalla democrazia e dall’onestà. Forse in questa mia ipotesi, in questo scherzo esasperato della fantasia,  avrei fatto meglio ad istituire una disciplina che regolasse con l’ordine una siffatta distribuzione democratica, ma c’è di vero che al netto del reale e dell’irreale, al di fuori di quelle che possono essere le situazioni vere o ipotetiche, esiste e sopravvive una certa meschinità.

Al netto di ciò che viviamo, c’è da chiedersi: “Cosa faccio in concreto per tener pulito il mio Paese?”. E’ una di quelle domande che spesso non ci poniamo, perché oberati da preoccupazioni del momento critico, occupati troppo a denunciare, a distruggere il male che altri compiono. Il cambiamento tuttavia passa anche dal bene che possiamo realizzare e invece resta in cantina a prender polvere. I mezzi a nostra disposizione saranno anche esigui, ma al netto, possiamo affermare in tutta sincerità, di essere cittadini modello?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...