Novelle

Eccone un altro.

stop_hand_1

Eccone ancora uno: uno che ha sbagliato strada. Le indicazioni erano chiare, semplici… eppure ora, noi che ci viaggiamo insieme, ci ritroviamo  sperduti nella Terra della Vergogna, dell’Ignominia. Siamo una carovana di profughi redenti dall’amore, almeno così immaginavamo fino a poco tempo fa, quando questo vagone guidato dall’ennesimo imbecille, ha dirottato in un vicolo cieco, una strada senza uscita. Siamo uomini, figli di donne, cresciuti al riparo di un sorriso e di una sculacciata amorevole; siamo ‘maschi’, secondo alcuni perché non abbiamo il seme che germoglia da pelle di donna; siamo forti, quando lo desideriamo e manchiamo di quella delicatezza che si inchina e tutto sopporta.

Ma siamo figli, amanti, mariti: siamo l’abbraccio che ripara quando cade la tempesta, quando il calore manca, quando non resta altro se non un bacio per ringraziare. Siamo nati per ringraziare e ridonare quel seme che dalla carne ci ha sputato nel mondo, per essere signori e non bestie, per governare la casa e non assediarla con gli insulti incollati alle pareti, sorde oltre la soglia, ma tremende e disumane dove tutto si consuma. Vita, amore, sofferenza, perdono.

Rabbia.

E’ questa rabbia che si scatena a guidare le mani e il volto di quell’animale che ci ha condotti sin qui, in questa Terra della Vergogna e dell’Ignominia: eccone un altro che ci ha condannati a esseri spregevoli, uno che straccia di dosso la dignità all’uomo figlio, amante, marito: di un sol colpo ci ha denudati della dignità, l’unica vera forza che possa redimerci.

E questa forza nasce solo dall’amore.

Scendiamo ora fratelli, abbandoniamo questo vagone segnato dalla disumana ostinazione: non siamo bestie.

Non come lui, lui che ha deciso di condurci con la violenza: non ha sollevato una mano contro una donna, non solo questo ha fatto…

… con entrambe ci ha spogliati, ci ha reso niente.

Procediamo a piedi, fratelli uomini: figli, amanti, mariti.

La nostra strada è un’altra. Tutti insieme.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...