Novelle

A qualunque ora del giorno e della notte

Ho sbagliato mestiere: dovevo fare lo stronzo di professione, per riprendermi le sospese contese e farne ambizioni.
A che serve cullare emozioni se una di tinta di veleno le scolora?
Poi rientro in casa e mi ricordo a che ora mi sono levato al mattino: le volontà sanno svegliarmi di buonora. Gli stronzi non fanno altro che annoiarmi, in fondo. A qualunque ora del giorno e della notte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...