Letture

Bea & Leon – Ep.1

Benvenuto Leon!

Novelle

Sono diventato un fumetto!

E dunque, eccomi qui... non solo scrittore, ma protagonista e "vittima" consapevole della matita di Giuseppe Inciardi, illustratore eccezionale: dal momento che non ci è bastata la collaborazione per la copertina di "Nessuno ti chiama per nome" abbiamo pensato anche a un logo "cartonizzato" . Dal momento che siamo due folli e visto il successo… Continue reading Sono diventato un fumetto!

Novelle

Elogio della timidezza

Da piccolo, quando mi toccava di presentarmi ad una faccia nuova, prima del nome ci piazzavo la vergogna che si spalmava sulle gote senza che io ne avessi il controllo. Poi sorridendo, camuffavo questo disagio e solo alla fine, esclamavo: "Ciao, sono Tommaso". Inesorabile arrivava il commento: "Ma che, sei timido?!". Era uno sgambetto servito… Continue reading Elogio della timidezza

Rassegna stampa

Il blog di “Eroica Fenice” ha letto e recensito “Nessuno ti chiama per nome”

"...La bicicletta, oggetto del desiderio nei primi capitoli del romanzo, emblema della condivisione con i propri coetanei e della desiderata e difficilissima accettazione nel gruppo, così fondamentale per ogni adolescente, richiamata alla mente dall’immaginazione e divenuta poi pretesto per recarsi ogni giorno in caserma e avere l’opportunità di disegnare i tratti così particolari dell’appuntato Carbone… Continue reading Il blog di “Eroica Fenice” ha letto e recensito “Nessuno ti chiama per nome”

Rassegna stampa

“Giallo e cucina” e i consigli di lettura: recensione di ‘Nessuno ti chiama per nome’

Recensione a cura di Mariagrazia Talarico L’autodescrizione di un adolescente di nome Carmine, alla ricerca di  Sashi, una sua coetanea, il romanzo prende così la via dell’investigazione. Diventare grandi per  Carmine è una scoperta e una ricerca. Infatti grazie al suo istinto inizia a cercare la piccola zingara lontano dai pregiudizi degli adulti e questo… Continue reading “Giallo e cucina” e i consigli di lettura: recensione di ‘Nessuno ti chiama per nome’

Rassegna stampa

Ospite de “La settimana dell’autore” su Sapore di Libri. Intervista e curiosità su Tommaso Occhiogrosso

  Visita il blog "Sapore di libri"   Nome Tommaso Occhiogrosso Data di nascita 21 Luglio del 1978 Città di nascita Bari Città di residenza Bitetto (Ba) Come è nata la tua passione per la scrittura? Sin da piccolo scarabocchiavo quaderni con storie o recite da proporre in casa ai miei genitori. Era un gioco,… Continue reading Ospite de “La settimana dell’autore” su Sapore di Libri. Intervista e curiosità su Tommaso Occhiogrosso

Novelle

‘Lu Pippi’ a colori

  ‘Lu Pippi’ se ne stava sempre in mezzo ai colori giacché ogni occasione, per lui, era speciale. D'inverno, tra castagne e damigiane di vino primitivo, si lasciava cullare dal braciere più che per il calore, solo per il colore. Il rosso sangue del nettare vibrava di striature arancio danzanti mentre, scricchiolanti, bucce di castagne… Continue reading ‘Lu Pippi’ a colori

Letture

Recensione di Angela Aniello per “Nessuno ti chiama per nome”

“La terra è una proprietà, non un dono. Gli uomini si immaginano che i frutti vengano prodotti con lo stampo, quasi che fosse solo merito delle loro capacità. Il senso di proprietà delle cose va oltre il possesso stesso e ci tengono a farne sfoggio in ogni occasione. Sarà che questi proprietari non ci hanno… Continue reading Recensione di Angela Aniello per “Nessuno ti chiama per nome”

Rassegna stampa

Rassegna Stampa per “Nessuno ti chiama per nome”

Se nessuno in provincia ti chiama per nome (di Giuseppe Di Matteo) "Il confine che separa la realtà dalla fantasia è una linea mobile che segue gli umori di una matita. A guidarla è la mano prodigiosa di Carmine, adolescente dotato di una sensibilità fuori dal comune [...]. Quella di 'Carminuzzo', infatti, è la solitudine… Continue reading Rassegna Stampa per “Nessuno ti chiama per nome”

Letture

Il ritratto della madre

Il vassoio con le paste fresche profumava ancora di zucchero caldo: mia madre ci tiene a che le cose da lei preparate siano impeccabili. Mia madre è una che non le si può dire niente, altrimenti si indispettisce. «Bastano cinque?». «Credo di sì, mamma». «Non è che poi ci facciamo la figura de’ li scorzoni?».… Continue reading Il ritratto della madre