Novelle

Tra le onde.

Il faro dietro la finestra si burla del buio e delle onde, offre ai naviganti un pezzo di cielo in burrasca, tra schiuma e fasci di luna. A ritmo lento e gradevole, si gioca l’intera notte: il marinaio allinea lo sguardo, seguendo quella giostra in mezzo al mare, trattenendo la paura e attendendo uno squarcio… Continue reading Tra le onde.

Novelle

Pensieri morbidi

"A cosa pensi?" Me lo chiese nell'istante in cui fantasticavo di essere con lei in camera da letto. A sfrenarci con la stessa insensatezza dei bambini. "Mi vergogno. Lascia stare..." dissi. Sorrise come a prendermi in giro. "Dimmi a cosa stavi pensando. Ora!" Modulò l'imperativo con una delle sue smorfie sincere e nude, di quelle… Continue reading Pensieri morbidi

Novelle

Non sudo mai da solo

Se sono tra le tue carni, sappi che non mi hai concesso una possibilità, ma ci siam voluti sin dal primo incontro. Adoro agire con scrupolo e piccoli tocchi, con carezze e soffi da brivido: devo incantarti e sconvolgerti, e se questo non mi riesce, vuol dire che non ti ho toccato abbastanza o forse,… Continue reading Non sudo mai da solo

Novelle

A qualunque ora del giorno e della notte

Ho sbagliato mestiere: dovevo fare lo stronzo di professione, per riprendermi le sospese contese e farne ambizioni. A che serve cullare emozioni se una di tinta di veleno le scolora? Poi rientro in casa e mi ricordo a che ora mi sono levato al mattino: le volontà sanno svegliarmi di buonora. Gli stronzi non fanno… Continue reading A qualunque ora del giorno e della notte

Novelle

Cronaca di un pensiero cattivo.

“Hai ragione!” dici, ma te la puoi ficcare su per il deretano ‘sta ragione! Sono stanco di aver ragione e assaggiare bocconcini di scuse contornate da occhi dispiaciuti; sono stufo di accarezzare gote unte di lacrime su labbra che mugugnano monosillabi; sono lontano da ciò che vorrei veramente e puntualmente mi trovo a strozzare in… Continue reading Cronaca di un pensiero cattivo.

Letture

Alfredo, la super suora e la suora morta

È la suora più importante. Me ne accorgo da com’è conciata, un abito ben stirato e una croce grossa quanto il petto corposo. Ha un seno abbondante, la super suora. «Alfredo, ti chiami così, vero?» «Sì, Alfredo e qualcos'altro…» «Sono la responsabile del convento. Mi hanno informata del tuo arrivo troppo tardi. Avrei preferito riceverti… Continue reading Alfredo, la super suora e la suora morta

Novelle

Il segno senza sogno

Accarezzo l'artiglio pronto al graffio, si dimena nel petto e schizza nello stomaco. Lo inseguo, gli rendo la mia ombra, leggo impronte e ne traduco veleno. Sanguina rabbia, l'artiglio disumano, perché cerca pace in un campo di zampe piantate: nuovi innesti che l'umano coltiva, irrorando fiele e semi smontati di passione. Non più colori tinteggiano… Continue reading Il segno senza sogno

Novelle

Il fioraio

Lo zelo col quale il fioraio roteava l’asticella palmata, aveva del sacro. L’avresti potuto chiamare cucchiaino, ma sarebbe parso un luogo comune. Invece lui, il fioraio, creava forme d’aria e voluttuosi spasmi di crema al caffè. E quella non sembrava nemmeno una tazzina. Infine, non sazio d’incanto, intingeva la punta del naso nel palmo dell’arnese.… Continue reading Il fioraio

Novelle

Secondi preziosi

"Mi lasci un po’ di spazio?" "Quanto te ne serve?" Non rispose. Ignorava la misura dello stare insieme, quel senso pratico anche di routine nel quale la bilancia della vita di coppia ondeggia comunque tra la tensione e il sentimento. Quanta aria avrebbe dovuto chiedergli per non essere ricacciata? Investire in emozioni genera sempre un… Continue reading Secondi preziosi

Novelle

L’educazione resta sempre in piedi.

Andare sempre avanti è un pregio. Attendere con rispetto, vale molto più di mille arrivi. L'ho imparato stamattina, in coda ad uno sportello. Sedevo e attendevo il mio turno, ma l'impazienza mi rendeva nervoso. Intanto le sedie disponibili nella sala d'attesa andavano riempiendosi: i primi clienti sostavano in piedi, appoggiandosi alle pareti. In ultimo, è… Continue reading L’educazione resta sempre in piedi.