Novelle

Elogio della timidezza

Da piccolo, quando mi toccava di presentarmi ad una faccia nuova, prima del nome ci piazzavo la vergogna che si spalmava sulle gote senza che io ne avessi il controllo. Poi sorridendo, camuffavo questo disagio e solo alla fine, esclamavo: "Ciao, sono Tommaso". Inesorabile arrivava il commento: "Ma che, sei timido?!". Era uno sgambetto servito… Continue reading Elogio della timidezza

Novelle

Saltando pozzanghere

Ecco ora che ci penso, quel che mi ossessiona dell’umanità è l’uso eccessivo e inopportuno degli ombrelli. Se passeggio per il Corso, incontro teste rannicchiate su colletti di qualità, ben stirati e dai colori più variegati. Mi pare di vederne proprio uno qui davanti che mi viene incontro. I piedi allineati con le orecchie procedono… Continue reading Saltando pozzanghere

Novelle

Due gambe di inchiostro

L’abilità di uno scrittore o presunto tale, si manifesta attraverso le coniugazioni dei suoi sentimenti: tradurre in una lingua consona al lettore, ciò che gli smottamenti interiori producono. Spesso le immagini versate su carta o pagine elettroniche, si appiccicano alle coscienze. Reazioni positive e negative che istigano il lettore alla riflessione, scuotono le abitudini, illuminano… Continue reading Due gambe di inchiostro