Novelle

Il tuttologo

Frinisco nell’horror vacui di costanti propensioni denigratorie. Ho semplicemente esposto la teoria secondo la quale, pur non sostenendo alcuna tesi, né tanto meno preoccupandomi di motivarla, urlo il mio sdegno verso qualcosa. Una cosa qualunque, una a caso (nel campo della tuttologia si può spaziare non poco), purché evidenzi movimenti radical, contro tendenza e ribelli.… Continue reading Il tuttologo

Novelle

Al netto del reale e dell’irreale.

Provo a fare un’ipotesi. Immaginiamo che lo Stato annunci un’opera di bonifica e di democratica distribuzione del denaro pubblico utilizzato per fini non prettamente burocratici e che in una determinata giornata, ad un’ora stabilita, in ciascuna delle piazze italiane (in ogni singolo Comune) un elicottero sorvolerà e distribuirà in maniera libera, un sacchetto contenente tale… Continue reading Al netto del reale e dell’irreale.

Novelle

I buoni sono sotto la pioggia.

Attila, il tedesco pastore zoppo, guardava una nuvola col muso teso e incallito. Aveva l’olfatto da segugio e non solo, prevedeva un accidente prima ancora che esso avvenisse. Sbirciava ogni tana, ogni scarpa, ogni angolo noto ed ignoto, per scoprire altre trappole, come quella che gli aveva azzannato la zampa sino a spezzargliela. Le orecchie… Continue reading I buoni sono sotto la pioggia.

Novelle

Segnalibri

Serenamente distratto, scorro le pagine di giorni come fogli di calendario.Non è impresa facile distribuirsi con intelligenza nel turbinìo caotino e insano. Direi piuttosto, che occorra affabile inerzia.Perchè accade sempre che parti di me, restino incollate su stracci di giorni andati, sparsi a casaccio.Come restare seduti a guardare fotografie umide davanti a un camino raggiante.Quando, in… Continue reading Segnalibri